header background

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Tu sei qui: Home / Novità / news articoli / EBC presente al Convegno “Un'impresa etica e sostenibile"
Convegno
"Un'impresa etica e sostenibile"
EBC presente al Convegno “Un'impresa etica e sostenibile"
EBC presente al Convegno “Un'impresa etica e sostenibile"
Testimonianza di un futuro davvero già presente! La Federazione EBC Italia partecipa con un proprio intervento

 

“Impresa etica e sostenibile: un futuro già presente”, il titolo del convegno organizzato da Great Place to Work e da CSQA Certificazioni, che si è svolto lo scorso 18 ottobre 2017 a Verona e che ha riunito diverse realtà e aziende per testimoniare che è possibile dare forma ad una nuova economia in grado di rispondere alle sfide e alle necessità del nostro tempo, nella quale le imprese giocano un ruolo fondamentale.

All’evento, che ha riscontrato l’interesse di aziende e professionisti, ha partecipato la Federazione del Bene Comune in Italia, con i ringraziamenti della Vicepresidente Lidia Di Vece e l’intervento di Stella Catto, Segretario della federazione che ha presentato la visione e il modello dell’Economia del Bene Comune, l’organizzazione del movimento in Italia e nel mondo, ma soprattutto il cuore del progetto EBC, ovvero lo strumento del Bilancio del Bene Comune, quale strumento in grado di far fare un percorso di consapevolezza e di raccontarsi a quelle aziende che si interrogano sulla propria mission e sull’eticità del proprio operare.

Si è sottolineato come un’azienda EBC non ha come obiettivo ultimo la massimizzazione del profitto, ma il bene comune e il profitto ne è uno strumento; ha un approccio nei confronti di clienti e concorrenti che cerca la cooperazione e relazioni basate sulla fiducia; oltre ad un’attenzione alla gestione del personale e al clima interno all’organizzazione. 

Temi che sono stati toccati anche dagli altri relatori intervenuti e introdotti dall’intervento di apertura di Lifegate, che ha presentato i risultati dell’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile, dai quali emerge che per il 59% degli italiani la sostenibilità conta e si consolida il trend positivo della sostenibilità come stile di vita, ma non solo: tra coloro che sono pienamente consapevoli di che cosa sia un’azienda sostenibile, ritengono che un’azienda è sostenibile soprattutto se è attenta ai diritti dei lavoratori, usa responsabilmente le risorse e dà informazioni trasparenti su prodotti e servizi.

Il tema dell’attenzione ai lavoratori in azienda è stato quindi sottolineato da Andrea Montuschi, presidente di Great Place to Work Italia, che ha evidenziato come ci sia una correlazione positiva tra l’indice di fiducia del lavoratore per il proprio management e il fatturato aziendale e ha trasmesso il messaggio che aiutando le aziende a trasformare i loro ambienti di lavoro è possibile costruire una società migliore, con al centro le persone. Maria Chiara Ferrarese Vice Direttore di CSQA Certificazioni ha presentato un percorso di filiera sostenibile, che adotta un approccio sistemico, che mette insieme buone pratiche sociali, di lavorazione, di generazione e distribuzione di ricchezza e di valore sul territorio, di buone pratiche salutistiche, riassunte in un’etichetta “parlante”, come quella dell’olio Zucchi.

Nativa Lab con Anna Cogo invece ha raccontato il movimento BCorp proveniente dagli Stati Uniti, il movimento delle imprese che generano un impatto positivo sulla società e sul pianeta e che adottano un nuovo modello di business, sottolineando come il loro obiettivo sia avere un impatto positivo sulle persone e sull’ambiente, oltre il profitto.

A preziosa testimonianza di quanto presentato sono intervenute le aziende con le loro esperienze: W.L. Gore Italia, Coop Italia, Fratelli Damiano e BKK Pro Vita. La loro testimonianza ha evidenziato che un nuovo modo di fare impresa che risponda alle esigenze ineludibili della società e del pianeta è possibile e che parliamo di un futuro davvero già presente!

archiviato sotto: ,