header background

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Tu sei qui: Home / Novità / eventi / ines2015

ines2015

Incontro nazionale Economia Solidale 2015 a Trieste
Cosa
events
events-it
country-IT
place-IT-TS
lan-it
Quando
17/06/2015 alle 15:30 al 19/06/2015 alle 20:00 (Europe/Berlin / UTC200)
Dove
Trieste
Nome del contatto
Telefono del contatto
Mavì 3208640139 – Tiziana 3287908116 – Ferruccio 3339977995
Web
Visita il sito web esterno
Aggiungi un evento al calendario
iCal

Rete Italiana di Economia Solidale
in collaborazione con:
Bioest Trieste
Ce.V.I. – Centro volontariato internazionale UD Forum beni comuni economia solidale FVG

INES 2015 – “SCONFINAMENTI”

I DIALOGHI DI S. GIOVANNI - Scuola estiva per promotori dell’economia solidale. Titolo: Trasformare l’economia. (E’ il titolo del libro di Roberto Mancini) Scenari e concetti Iniziativa copromossa da Tavolo RES e Associazione per la decrescita
Trieste 17 -19 giugno

Presentazione

La scuola estiva, che Tavolo RES ed Associazione per la Decrescita hanno deciso di realizzare come preludio ad INES 2015, risponde a tre necessità:

- ridurre la forbice fra teoria e prassi, che da troppo tempo limita chi “osserva” la crisi dell’attuale paradigma socioeconomico dai due rispettivi versanti, senza mai congiungersi sulla cresta della montagna di un’altra economia, di un’altra società ecosolidale. Condividiamo infatti con Einstein l’affermazione:

"La pratica senza la teoria è cieca, ma la teoria senza la pratica è muta”;

ricercare una convergenza esplicita fra scenari di cambiamento, che oggi dividono (senza un vero ed

esplicito confronto) il mondo delle buone pratiche di altra economia;

mettere a punto una comune cassetta degli attrezzi, ossia i concetti necessari a costruire economia e

società solidali.

- -

Per queste ragioni i dialoghi di S. Giovanni (la sede dell’incontro, ex O.P. di basagliana memoria) sono rivolti anzitutto ai promotori dell’economia solidale, coloro cioè che quotidianamente sono impegnati sui vari territori per diffondere le buone pratiche e per metterle in rete, per modificare l’immaginario dei concittadini sempre

più ridotti a consumatori passivi.

Ma per non dover ripartire sempre dal punto prossimo allo zero nella condivisione di scenari, concetti e azioni, abbiamo pensato di fornire ai partecipanti della scuola un documento, una dispensa che faciliti la loro partecipazione. Questo documento sarà preparato nel periodo precedente l’inizio della scuola e, dopo aver acquisito una serie di schede di inquadramento dei diversi argomenti, sarà aperto al contributo di quanti

vorranno condividere i contenuti, primi fra tutti i GdL nazionali e coloro che decideranno di iscriversi alla scuola.

Sempre nell’ottica della trasmissione dei saperi, le sintesi che scaturiranno dai lavori della scuola saranno poi passate, come i testimoni di una staffetta, ai gruppi di lavoro che si riuniranno nei diversi eventi dell’incontro

nazionale.

Ed ecco l’articolazione della dispensa (che potrebbe trasformarsi in pubblicazione al termine del percorso) ed il

programma della scuola.

archiviato sotto: , , , ,