header background

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Tu sei qui: Home / bilanci / DiVece_Lidia
Valutazione a pari
Di Vece Lidia
Di Vece Lidia
Di Vece Lidia
Di Vece Lidia
Torino
Commercialista
Revisore dei Conti
Mediatore Civile

Scarica il bilancio per l'economia del bene comuneDi Vece Lidia (2014-2015)

Estratto e buone pratiche:
INFORMAZIONI GENERALI
Settore: consulenza professionale
Numero collaboratori (equivalente al tempo pieno): 4
Fatturato: euro 279.252,24
Reddito dichiarato: euro 45.742,00
Sede: TORINO – Corso E. De Nicola 42
n. iscrizione 926


Specializzazioni professionali:
creazione d’impresa,
consulenza legata alla normativa fiscale, giudirica e giuslavoristica
specializzata nel settore societario ed in particolare in cooperative, imprese sociali,
specializzata in fiscalità del Terzo Settore
revisore di Enti Locali
revisore etico
mediatore civile e membro della Camera di Mediazione Patavina
membro effettivo di gruppi di studio dell’Ordine dei Commercialisti di Torino

membro del Gruppo di Lavoro del Tavolo RES Nazionale (Reti di Economia Solidale) “Relazioni con le Istituzioni”
frase storica che la rappresenta:
“essere il cambiamento che vuoi vedere nel mondo” (M. Gandhi)

A1.1 Rispetto di aspetti regionali regionali, ecologici e sociali e alternative migliorative

L’attività di commercialista è parzialmente legato a strumenti previsti dalla normativa italiana per la fiscalità; quindi per alcuni fornitori di servizi (software libero) non è possibile scegliere i fornitori, mentre per quanto riguarda hardware e servizi sì; punto di forza è la scelta di prodotti di cancelleria e materiali di consumo di cui se ne si fa largo uso, possibilmente ecologici.
Anche per quanto riguarda i fornitori di servizi di aggiornamento professionale personale e per i dipendenti, Lidia Di Vece fa riferimento a quelli con i quali ha instaurato una relazione personale.
L’obiettivo per il futuro è quello di orientarsi verso la scelta di fornitori di servizi ecologici sia per l’energia elettrica che per le assicurazioni.

A1.2 Ampia discussione sui rischi di prodotti e servizi acquistati e i processi per renderli sicuri

Lidia Di Vece è attenta alle scelte delle forniture sia dal punto di vista del prodotto che del loro impatto.

A1.3  Circostanze strutturali per la determinazione di un prezzo equo

Lidia Di Vece valuta con alcuni fornitori il rapporto qualità-prezzo


B Finanziamento etico  

Lidia Di Vece pur non potendo/riuscendo ad utilizzare per le necessità di studio prodotti etici, è orientata ad investimenti finanziari di natura etica quale le MAG e Banca Etica.
Informa i clienti su questa opportunità e cerca di entrare in relazione con le banche etiche a favore dei suoi clienti.
Sensibilizza anche i dipendenti ad un giusto investimento ed insegna a “controllare” l’operato e la mission effettiva delle banche.

C1.1 Qualità del posto di lavoro

Lidia Di Vece non si comporta con un tradizionale datore di lavoro ma cerca di coinvolgere sia nelle attività di studio verso i clienti che nella gestione interna e organizzativa, tutti i 4 dipendenti.
E’ convinta che in questo modo i dipendenti possano acquisire maggior consapevolezza dell’importanza sia internamente che esternamente con i clienti del loro lavoro e per creare clima di collaborazione.
Questa pratica permette di superare momenti di crisi di lavoro, stress da scadenze.

C1.2 Equa politica salariale e occupazionale

Lidia Di Vece non assume personale avventizio, qualora ne ha la necessità, cerca di stabilizzare i rapporti di lavoro che si sono creati temporaneamente.
Preferisce incentivare, concordemente con i collaboratori, la piena occupazione di ciascuno.
I dipendenti si aiutano tra di loro per le necessità momentanee ed occasionali.

C1.3 Tutela del lavoro e promozione della salute compreso il Work-Life-Balance

Sono attuate tutte le norme riferite alla salute sul lavoro dei dipendenti (ambientazione della scrivania, posizionamento del video, ecc.)
I collaboratori possono utilizzare un’area messa a loro disposizione per la ricreazione e per la pausa pranzo e possono portarsi da mangiare in studio secondo le loro abitudini.

C1.4 Parificazione e diversità

Nessuna discriminazione né di genere né di età, i collaboratori si rispettano reciprocamente e c’è poca competitività tra di loro.

C2.3 Uso consapevole dell’orario di lavoro

I collaboratori si organizzano e decidono insieme la tempistica e l’esecuzione del
lavoro;
la concordano con il titolare e poi si riuniscono per analizzare il risultato

C3 Promozione di comportamenti ecologici da parte dei collaboratori

Lidia Di Vece cerca di sensibilizzare i collaboratori sui temi della salute, dell’ambiente senza però effettuare coercizioni.
Ha scelto di mettere a disposizione dei collaboratori snack e bevande provenienti dal commercio equo e dal commercio locale.
Ha scelto l’ubicazione dello studio in una parte della città comoda ai trasferimenti dei suoi collaboratori e personali.
Lo studio è ubicato in una zona con alta densità di trasporti pubblici.

D1 Vendita etica e trasparenza del prodotto

Lidia Di Vece adotta come metodo di relazione con il cliente l’ascolto, la condivisione della propria analisi ai problemi sottoposti, la risoluzione del problema sempre con uno sguardo al rapporto etico sia della propria prestazione che del rispetto delle norme.
Lidia Di Vece rappresenta al cliente che la relazione prestazione/parcella non è imperniata sull’effettivo impegno e professionalità fornito (ore di studio, ore di esecuzione, ore di rendicontazione) e per questo sottopone ai clienti un contratto nel quale sono illustrate le modalità di esecuzione dell’incarico che il modo in cui verrà retribuito da parte del cliente.
Quasi mai nulla è lasciato al caso e nel tempo Lidia Di Vece ha consolidato la tecnica della rendicontazione che rende trasparente ed etico il rapporto con il cliente.
Analogamente i collaboratori rendono conto delle proprie attività al cliente negli incontri periodici di controllo delle attività.

D1.3 Partecipazione di clienti allo sviluppo insieme di prodotti

L’attività svolta da Lidia Di Vece prevede l’assistenza personale al cliente perché ciascuno è “uno” e non replicabile (quasi mai).
Lidia Di Vece insieme ad alcuni clienti di stesso settore giuridico (cooperative sociali) ha proposto l’adozione di standard valutativi comuni ma attuati nelle singole realtà.

D2 Solidarietà con imprese partner e marketing cooperativo


Per Lidia Di Vece  le imprese partner sono i colleghi commercialisti.
Sì è frequente la collaborazione con altri colleghi e soprattutto Lidia Di Vece da molti anni con due colleghi ha formato un pool informale tale da essere strumento di confronto tra gli stessi e nuova offerta per la clientela dei tre professionisti

D4 Configurazione sociale dei prodotti/servizi

Lidia Di Vece è un CAF, offre servizi a persone svantaggiate, segue molte realtà di cooperazione sociale ed ONLUS.
Offre servizi specializzati alle aziende del Terzo Settore a particolari condizioni economiche.

D5 Innalzamento sociale ed ecologico dello standard di settore

Certamente sì, Lidia Di Vece ed i colleghi con i quali collabora cerca di trasmettere sia l’esperienza di studio che di lavoro cooperativo ai clienti, all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Torino, alle reti alle quali appartiene.
Pensa che lo studio e la ricerca possano permettere l’innalzamento degli standard del settore sia come attività professionale che di servizio alle imprese clienti.
L’azione svolta da Lidia Di Vece è sul piano locale (città, Regione) ma anche sul piano nazionale con l’impegno all’interno della Rete di Economia Solidale.

E Contesto sociale

L’attività professionale permette di conoscere i desiderata dei clienti e quindi Lidia Di Vece non cura solo aspetti di carattere tecnico ma anche lo scenario culturale, ambientale nel quale vuole muoversi il cliente.
Pur non essendo un’attività necessaria, l’attività di commercialista è una professione necessaria quale strumento di mediazione tra le regole (quelle dello stato per poter svolgere le attività) e l’imprese (cosa davvero voglio fare).
Pur tuttavia Lidia Di Vece consapevole della grande responsabilità di questa attività, invoglia i clienti a formarsi, ad acquisire sia consapevolezza che conoscenza dello scenario giurico-fiscale nel quale si muove l’impresa.
Analogamente Lidia Di Vece è impegnata ad informare i suoi collaboratori affinchè questi possano offrire al cliente un servizio il più completo possibile, contrastando così la storica ed inefficiente diarchia CAPO-DIPENDENTE.
In questo modo attraverso la formazione del personale e della clientela, Lidia Di Vece cerca di realizzare quel sistema circolare (input e output) che permette all’azienda di acquisire la certezza di non essere sola e di essere continuamente e sicuramente seguita in ogni fase della propria attività.